< Tutte le attività

Servizio di Segreteria Scientifica di supporto alla definizione e al monitoraggio degli standard quanti-qualitativi dei Servizi di accoglienza


Committente: Ministero dell'Interno - Dipartimento per le libertà Civili e l'Immigrazione
Anno: 2017 - 2019
Settore di attività: Istruzione, educazione, ricerca scientifica e tecnologica
Macrocategoria: Assistenza tecnica

Il servizio è articolato su due linee di attività (Linea 1 – Supporto alla definizione della metodologia per il monitoraggio e degli standard quanti-qualitativi di accoglienza, Linea 2 – Monitoraggio del sistema di accoglienza e capacity building) e ha quale obiettivo la predisposizione di un sistema di monitoraggio quali-quantitativo degli standard di accoglienza, attraverso la messa in campo di nuovi strumenti e metodologie standard, prevedendo in particolare di:

  • raccogliere e sistematizzare le esperienze rilevate (buone pratiche, criticità, ambiti di miglioramento, etc.) relative ad un campione rappresentativo delle strutture attive nonché quelle attivabili nelle attività di prima e seconda accoglienza nonché le strutture rivolte ai MSNA;
  • supportare nella definizione di requisiti minimi/standard, che permettano l’individuazione del livello di idoneità delle strutture di accoglienza in relazione alle varie tipologie, volti a regolamentare e qualificare gli standard e i servizi offerti definendo apposite Linee Guida per la realizzazione del monitoraggio quali-quantitativo dei centri;
  • definire e sperimentare un impianto di monitoraggio ai fini della valutazione del sistema di accoglienza nel suo complesso, orientato a migliorarne la qualità e a verificarne l’efficienza e l’efficacia attraverso la realizzazione di processi partecipativi, intercettando anche le percezioni dei destinatari;
  • sostenere una rete di unità territoriali preposte alle attività di monitoraggio e di capacity building attraverso percorsi di formazione e accompagnamento del personale al pieno impiego delle competenze di base nonché allo sviluppo di avanzate abilità e competenze e all’utilizzo di adeguati strumenti di monitoraggio e valutazione degli standard di accoglienza.