< Tutte le attività

Assistenza tecnica nella specie “Attività di valutazione” del Doc.U.P. Ob. 2 Regione Emilia Romagna 1994-1996


Committente: Regione Emilia Romagna
Anno: 1997 - 1999
Settore di attività: Piani e programmi di sviluppo
Macrocategoria: Valutazione economica e sociale

Valutazione del Documento Unico di Programmazione (DocUP) per le aree dell’Obiettivo 2 della Regione Emilia-Romagna (triennio 1994-’96).

Articolazione delle attività:

1. Valutazione ex ante realizzata mediante ricostruzione della struttura di Programma, al fine di:

  • evidenziare gli obiettivi perseguiti;
  • individuare le interconnessioni tra le diverse componenti del Programma (Assi e Misure);
  • selezionare il set di indicatori da utilizzare per la valutazione delle realizzazioni. 

2. Valutazione in itinere, realizzata attraverso:

  • l’analisi dei dati quantitativi fisici e finanziari, forniti dal sistema di monitoraggio, confrontati con i risultati attesi dal DocUP; 
  • l’invio, e la successiva elaborazione e analisi, di questionari diretti ad un campione di soggetti beneficiari (imprese industriali e artigiane nel caso del FESR; enti di formazione e imprese nel caso del FSE) e la realizzazione di interviste rivolte ai responsabili di particolari interventi (BIC Emilia Romagna) al fine di individuare gli obiettivi di carattere qualitativo attesi e raggiunti;
  • l’attività di valutazione degli interventi di animazione economica per il rafforzamento tecnologico delle imprese locali e gli interventi di sperimentazione di sistemi di progettazione e produzione avanzati, realizzati rispettivamente da Centri servizi e Consorzi di ricerca.

3. Valutazione finale tesa a verificare e quantificare l’impatto del Programma sulla struttura produttiva locale. In particolare, si è proceduto a:

  • determinare i principali effetti quantitativi e qualitativi ottenuti; 
  • valutare se e in quale misura sono stati raggiunti risultati positivi in termini di innovazione, propensione all’internazionalizzazione, salvaguardia dell’ambiente e pari opportunità;
  • verificare, attraverso un’indagine campionaria, i vantaggi conseguiti dagli occupati che hanno beneficiato dei corsi di formazione professionale; 
  • quantificare l’impatto dell’attuazione del Programma in termini di creazione di nuovi posti di lavoro (diretti ed indiretti) e di valore aggiunto.