< Tutte le attività

Analisi socio-economica del territorio ai fini della formazione dei Piani Strutturali dei Comuni di Scarperia e S. Piero a Sieve


Committente: Comune di Scarperia, capofila dei Comuni di Scarperia e di S. Piero a Sieve
Anno: 2003 - 2004
Settore di attività: Pianificazione urbana e territoriale
Macrocategoria: Pianificazione e programmazione economica

Contributo alla predisposizione dei Piani Strutturali dei Comuni di San Piero a Sieve e Scarperia in Provincia di Firenze.

Le analisi condotte al fine di ricostruire il quadro socio-economico di un’area più vasta di quella delimitata territorialmente dai due comuni, ovvero il Sistema Economico Locale del Mugello, hanno permesso di raggiungere un duplice obiettivo: il primo, teso a fornire tutti gli elementi utili per una corretta pianificazione urbanistica e territoriale, sia dal punto di vista demografico ed insediativo, che economico e produttivo.

Il secondo, più di carattere strategico, teso invece a verificare in che misura le tendenze in atto e prevedibili per il prossimo futuro, risultino idonee a garantire al sistema locale uno sviluppo durevole ed equilibrato, contribuendo in tal modo ad identificare quelle scelte di natura economica, insediativa e infrastrutturale, in grado al tempo stesso di coniugare gli obiettivi di tutela e corretta gestione del territorio, con le esigenze di crescita del sistema produttivo e dell’occupazione nell’area.

All’interno della ricerca sono così individuabili tre fasi distinte:

  • raccolta ed elaborazione di tutte le informazioni disponibili di natura demografica, insediativa e produttiva esistenti a livello comunale, in grado di delineare il modello di sviluppo socio-economico dei due ambiti territoriali rispetto alla realtà del Mugello e della Provincia di Firenze;
  • applicazione di un modello per le analisi di scenario, tendente ad integrare gli aspetti demografici agli aspetti di natura più strettamente economica. Sono state formulate ipotesi sull’evoluzione futura dei tassi di crescita di lungo periodo sia della popolazione che del valore aggiunto e della produttività del lavoro, con l’obiettivo di valutare come i tassi di crescita incidano sull’andamento degli addetti e quindi dell’occupazione;
  • previsione dei fabbisogni di spazi a fini residenziali e produttivi, valutata sulla base di uno scenario di sviluppo che integri da un lato la prevedibile dinamica demografica dei residenti e dall’altro la crescita del sistema produttivo in termini di spazi.