< Tutte le attività

Un modello di valutazione dell’impatto occupazionale degli interventi della nuova programmazione 2000-2006


Committente: Italia Lavoro S.p.A.
Anno: 2000 - 2001
Settore di attività: Mercato del lavoro, imprenditorialità e politiche attive
Macrocategoria: Valutazione economica e sociale

Definizione di un percorso per la predisposizione di una metodologia di valutazione ex ante delle ricadute occupazionali derivanti dall’attuazione degli interventi previsti dalla nuova fase di programmazione dei Fondi Strutturali. Tale percorso è caratterizzato da:

  • analisi comparata delle metodologie e tecniche di valutazione di impatto occupazionale;
  • individuazione dei punti di forza e di debolezza che caratterizzano i principali approcci – sia teorici che applicati – con particolare riferimento agli interventi per lo sviluppo dell’economia sociale;
  • identificazione e descrizione di una metodologia di riclassificazione delle tipologie di intervento in grado di collegare ciascuna tipologia con l’obiettivo che si vuole realizzare;
  • sistematizzazione dei principali risultati e definizione di un approccio valutativo integrato, applicabile su base regionale.

Il percorso metodologico, sviluppato con riferimento agli interventi per la promozione e il sostegno dell’economia sociale ma estendibile anche ad altri ambiti di indagine, include le seguenti fasi:

  • ricognizione e analisi della letteratura disponibile, con riferimento all’economia sociale, finalizzata alla definizione dell’ambito di indagine;
  • identificazione e acquisizione delle principali fonti e data-base utili ai fini dell’attività di benchmarking;
  • riclassificazione degli interventi previsti nell’ambito dei POR Obiettivo 1 e delle tipologie di intervento afferenti all’economia sociale;
  • predisposizione della struttura di programma degli interventi programmati nei POR e identificazione degli effetti occupazionali;
  • ricostruzione della situazione controfattuale, come base di riferimento per gli scenari  previsionali di impatto occupazionale;
  • applicazione delle tecniche di valutazione di impatto selezionate come le più idonee e confronto con i risultati del benchmarking