< Tutte le attività

Studio di fattibilità per l’individuazione di una nuova forma gestionale dei servizi culturali del Comune di Fidenza


Committente: Comune di Fidenza
Anno: 2006 - 2007
Settore di attività: Beni e attività culturali e ricreative
Macrocategoria: Studi di fattibilità

Lo studio si focalizza sulle possibili forme gestionali e organizzative per la valorizzazione dell’offerta culturale della Città di Fidenza, nell’ottica della creazione di un sistema locale di servizi e attività culturali. Il fulcro del sistema èla Biblioteca Leoni, ubicata in un ampio complesso architettonico ex Convento in grado di ospitare una serie di attività culturali e servizi dedicati all’intrattenimento, aspetto che connota fortemente il sistema di offerta verso un’utenza prevalentemente locale, anche se non solo cittadina. Oltre alla biblioteca, Fidenza dispone di un teatro storico di grande interesse architettonico e artistico e che ospita una stagione teatrale piuttosto ricca, e di altri beni ed emergenze di interesse storico e artistico, in grado di arricchire e caratterizzare sul fronte turistico il nascente sistema locale (Via Francigena, Borgo S. Donnino, Parco dello Stirone).  

Nella prima fase del lavoro si sono raccolte le informazioni utili alla predisposizione di una proposta preliminare di assetto approfondita sia dal punto di vista amministrativo-istituzionale che da quello economico-finanziario. Nella prima fase si è proceduto a: 

  • raccogliere le informazioni sull’offerta culturale cittadina;
  • raccogliere e analizzare i dati di costo e ricavo delle attività proposte al sistema, attraverso la visione dei bilanci comunali;
  • valutare le caratteristiche della domanda potenziale attivabile per i diversi servizi culturali;
  • formulare alcuni scenari di assetto gestionale percorribili rispetto agli obiettivi del Comune di Fidenza.

Successivamente, lo studio si è concentrato sulla definizione di una forma gestionale partecipativa, sotto forma di fondazione, in grado di agevolare la più ampia partecipazione della collettività fidentina, sotto forma di associazioni, gruppi di appassionati e volontari, ecc. e, al contempo, capace di sviluppare il sistema culturale della città al punto da renderlo un polo culturale di area, in particolare per i servizi della biblioteca e le attività ad essa connesse, con un accentuato ruolo di socializzazione ed identificazione culturale della popolazione locale. La seconda fase del lavoro, unitamente a una proposta avanzata e operativa di assetto organizzativo per lo sviluppo del sistema di offerta, ha realizzato una valutazione di sostenibilità finanziaria dell’operazione, attraverso la stima di costi e ricavi aggiuntivi derivanti dal nuovo modello gestionale.