< Tutte le attività

Servizi di “Sviluppo delle capacità di programmazione strategica e progettuale delle Amministrazioni delle aree urbane per la programmazione delle politiche e degli interventi in tema di sostenibilità – servizi complementari


Committente: Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica
Anno: 2014 - 2015
Settore di attività: Infrastrutture materiali e immateriali
Macrocategoria: Pianificazione e programmazione economica

Il servizio complementare prevede una duplice azione: quella del sostegno al mobility manager della città di Alcamo, quella della diffusione del «Metodo MUSA» tra i vari livelli delle quattro Regioni Obiettivo Convergenza attraverso l’organizzazione di quattro seminari, uno per regione.

Per quanto riguarda la sperimentazione di un’attività di “mobility manager” nell’area vasta di cui fa parte Alcamo, l’azione è consistita nello studio degli spostamenti casa – scuola a favore di un istituto scolastico facente parte dei territori che hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa “Trame d’Occidente”. Nello specifico l’azione interesserà il Liceo Classico “Vittorio Emanuele” di via Collegio Giusino, n. 2 (Palermo) ed avrà lo scopo di fornire ai membri dei Protocolli “Trame d’Occidente” e “Progetto MUSA”, tra cui quindi anche al Comune di Alcamo, una buona pratica da imitare e replicare.

Per quanto concerne i quattro seminari di diffusione del «Metodo MUSA», il lavoro è consistito nel coinvolgere le amministrazioni regionali delle quattro regioni Ob. Conv. in qualità di destinatari principali di tutte le attività di MUSA. Nel dettaglio, con questa azione sono stati realizzati 4 momenti di incontro, uno per ciascuna regione, della durata di una giornata/mezza giornata (a seconda della disponibilità dei destinatari) aventi lo scopo di:

  • accrescere le conoscenze presso le strutture regionali delle metodologia partecipate utili alla costruzione di efficaci strategie di sviluppo locale;
  • sensibilizzare le strutture regionali sull’opportunità di accrescere la propria capacità di pianificazione e gestione degli interventi nel settore della mobilità urbana e degli attrattori culturali, attraverso lo specifico approccio sperimentato con il Progetto MUSA;
  • favorire l’applicazione degli strumenti di pianificazione promossi dal Progetto per le Amministrazioni che manifestano uno specifico interesse a muoversi in questa  direzione.